Confessioni di una ex ipocondriaca

Qualche giorno fa per strada mi è capitato di notare almeno tre ambulanze ed ho fatto un salto nel passato...
Sono tornata con la memoria ad un po' di anni fa e mi sono resa conto in quell'istante quanto sono cambiata e quanto bella e leggera è diventata la mia vita uscendo dal tunnel dell'ipocondria...


per chi mi conosce ora potrà sembrare davvero strano leggere queste parole ma c'è stato realmente un periodo nella mia vita in cui mi facevo trascinare da un piccolo sintomo qualunque in un tunnel di pensieri negativi, paura di morte e sofferenze atroci e via a fare ricerche o rivolgermi al medico...


quando preparavo la valigia c'era sempre un kit di "medicine pronto uso", hai visto mai un po' di mal di testa o un raffreddore...
e più cercavo più trovavo conferme, più trovavo motivo per spaventarmi e vivere con il fiato sospeso...


se penso che ora in casa non ho più nemmeno un medicinale, neanche omeopatico o naturale mi sembra veramente di non riconoscermi più in quella di una volta....


Ma perchè vi sto raccontando di me? Perchè ora ho capito che non esiste la sfortuna, le malattie non vengono a caso e oltre al corretto stile di vita grandissima parte delle malattie nasce dalla nostra testa (mi è piaciuta infatti la vignetta sotto, la trovo molto esplicativa di questo concetto ;-) )
Ci si ammala quando si devia dalla propria natura, dai desideri della nostra Anima e ci perdiamo un po'... la malattia ci aiuta a tornare all'ascolto, all'autoascolto...


Ci si ammala perchè si smette di amare sè stessi, o comunque non ci si ama abbastanza ed in alcuni casi, inconsciamente o meno, ammalarsi vuol dire ricevere più attenzioni dagli altri ma non è la soluzione perchè ricevere più attenzioni/amore dagli altri non riempie il vuoto lasciato dalla mancanza di amore per sè stessi...


Non è detto certo che la mia soluzione sia l'unica via per la felicità, ognuno è oggi il frutto delle scelte e delle cose capitate nella propria vita e non è detto che ciò che sia giusto per me valga per tutti, ma mi piace pensare che questi momenti di Presenza, di Visione d'insieme, possano accendere una fiammella in chi legge per illuminare qualche parte ancora buia...


L'errore più grande che si possa fare secondo me nella vita è credere di essere cambiati apportando qualche modifica qua e là ma non andando veramente a fondo alle cose, si cambiano occhiali ma il mondo resta sempre lo stesso... se avessi semplicemente diretto la mia attenzione verso medicine alternative o analisi meno invasive non avrei fatto la vera differenza, non mi sentirei Felice e Consapevole come lo sono ora...


Ho imparato invece ad ascoltarmi di più e a smettere di cercare risposte fuori, la risposta a tutto è sempre dentro di noi...


Ho conosciuto in questi ultimi anni medici con la M maiuscola, che non considerano il paziente come un'insieme di pezzi messi lì a caso o come un numero tra tanti nella sala d'attesa e li consiglio di cuore a chi ne ha necessità...


Non rinnego nulla del passato, tutto ciò che mi è successo mi ha fatto diventare chi sono oggi e una diagnosi sparata lì senza nessun tatto mi ha aiutata a capire qual è la strada verso la vera Salute, lontana da analisi e medicine mandate giù come caramelle...


La Via per la Felicità è l'Amore, amore per sè stessi, per gli altri, per gli animali, per la terra...
Buon Risveglio
Mary
http://alimentazionesaluteconsapevol...rada-mi-e.html


Leggi articolo completo...