Redazione QualEnergia.it


I valori del kWh per le utenze non domestiche sono scesi nel 2016, riportandosi su livelli analoghi al 2011. I prezzi però sono più elevati rispetto a quelli pagati dalle industrie degli altri paesi europei: +4,5 centesimi di euro circa nelle varie fasce di consumo. Le rilevazioni dell’ENEA.





Immagine Banner:



In diminuzione negli ultimi due anni, ma rimasti su un livello medio più alto rispetto al 2008: è questo, in sintesi, l’andamento dei prezzi dell’elettricità pagati dalle imprese italiane, secondo le rilevazioni dell’ENEA, incluse nell’analisi trimestrale del sistema energetico nazionale (vedi QualEnergia.it per una valutazione complessiva del documento). Contenuto Riservato

Riservato:
OFF




Contenuto a Pagamento

A Pagamento:
OFF




leggi tutto


Leggi articolo completo...