Leonardo Berlen


Nell'Assemblea degli azionisti di ENI il vertice aziendale ha sottolineato che la propria attività è sempre più in sintonia con la sostenibilità ambientale. Ma alcuni interventi del cosiddetto "azionariato critico" stigmatizzano il peso ancora trascurabile delle rinnovabili nelle stratagie della multinazionale.





Immagine Banner:



Nel corso dell’Assemblea degli azionistai di ENI, svoltasi ieri a Roma, c’è stato il tentativo da parte del vertice dell’azienda energetica di dimostrare che la propria attività è sempre più in sintonia con un impegno di sostenibilità ambientale, del resto in sintonia con i suoi numerosi messaggi pubblicitari che passano in TV.
Tuttavia la multinazionale non sembra orientata veramente a snaturare il suo core business basato su petrolio e gas.
Contenuto Riservato

Riservato:
OFF




Contenuto a Pagamento

A Pagamento:
OFF




leggi tutto


Leggi articolo completo...