6 gennaio 2015 – Il nuovo anno comincia così com’era finito il vecchio per Niki Lauda, che torna a ribadire come i rapporti personali tra i due piloti titolari in Mercedes saranno migliori nel 2015 grazie all’esperienza maturata nella tiratissima stagione scorsa.Il 2015 della Mercedes sarà più tranquillo, almeno negli auspici di Niki Lauda che ha rilasciato le prime dichiarazioni dell’anno ad Autosport. Lewis Hamilton e Nico Rosberg hanno imparato la lezione, e soprattutto hanno appreso la necessità di quel rispetto reciproco che a tratti è mancato la scorsa stagione.“Quando si affrontano tutti questi problemi, con un pilota che ha vinto il campionato e l’altro no, con un pilota che ha toccato l’altro e l’altro no” – ha esordito il campione austriaco – “la situazione in genere si semplifica perché i piloti imparano a rispettare le prestazioni dell’altro“.E non sono state le decisioni della Mercedes a determinare il miglioramento dei rapporti tra i due, bensì il modo di reagire agli eventi da parte dei due stessi piloti e la maturità cresciuta nel corso della stagione e coronata con l’abbraccio di Abu Dhabi e le congratulazioni fatte in mondovisione da Rosberg a Hamilton per il titolo iridato.
Spa è stato il punto più caldo della stagione” – ha continuato Lauda – “In quell’occasione si è ripreso il controllo della situazione tutti insieme in Mercedes, ma non per imposizione del team, loro stessi hanno realizzato come si sarebbero dovuti comportare. Da quel momento in poi tutto ha funzionato alla grande e il risultato è stato incredibile“.“Hanno combattuto in pista e si sono abbracciati al termine, questo è stato esattamente quello di cui avevamo bisogno, Nico tornerà competitivo nel 2015 perché ha tanto potenziale da esprimere, c’è ancora qualcosa che può migliorare nelle prestazioni e nelle indicazioni che fornisce ai tecnici“.La chiosa dell’austriaco viene da quella che fu la sua personale esperienza in pista in Formula 1: “Non mi è mai piaciuto Alain (Prost), non mi è mai piaciuto Clay (Regazzoni) né mi è mai piaciuto John (Watson) nel periodo in cui correvo con loro, questo è normale sono le competizioni, ma c’è sempre stato un grande rispetto reciproco tra tutti noi“.

6 gennaio 2015 – Il nuovo anno comincia così com’era finito il vecchio per Niki Lauda, che torna a ribadire come i rapporti personali tra i due piloti titolari in Mercedes saranno migliori nel 2015 grazie all’esperienza maturata nella tiratissima

Leggi articolo completo...