5 gennaio 2015 – Il responsabile delle operazioni di pista della Lotus, Alan Permane, ha individuato nella perdita di figure chiave dell’organigramma tecnico una delle ragioni della pessima stagione disputata da Enstone nel 2014.In effetti, a fine 2013 furono parecchi i team che pescarono in Lotus per il loro mercato invernale: su tutti la Ferrari, che nel giro di qualche mese strappò Raikkonen, Allison e de Beer, ovvero tre uomini chiave nei loro rispettivi settori, essendo il primo il pilota di punta, il secondo il direttore tecnico e il terzo il capo del reparto aerodinamico.Abbiamo avuto un inverno piuttosto caldo lo scorso inverno e abbiamo perso un sacco di persone e il settore aerodinamico è stato pesantemente riorganizzato”, ha spigato Permane ad Autosport. “Con tutto i rispetto per il Nick (il nuovo direttore tecnico, ndr), James era assolutamente un team leader. Averlo perso è stato un duro colpo. Abbiamo perso Dirk (de Beer), il nostro capo aerodinamico, abbiamo perso il nostro responsabile del Cfd. Erano tutte ottime persone, nessuno non può essere rimpiazzato, ma ci vuole del tempo perché i sostituiti lavorino bene insieme.#Il dipartimento aerodinamico lavorava insieme da cinque o sei anni e aveva sfornato delle buone soluzioni. Aver interrotto tutto questo all’improvviso ha sconvolto un po’ le cose. Ma abbiamo una grande galleria del vento e una grande base a Enstone. Non c’è ragione per cui non dovremmo tornare ancora sulla strada giusta”.Il primo passo sarà la E23, dopo che non era stato possibile risolvere i problemi riscontrati sulla E22: “Ci sono tre o quattro cose che migliora le auto e una di queste è l’aerodinamica e sulla macchina del 2014 non lo era davvero. Ma siamo piuttosto sicuri di sapere dove sono i problemi ed è qualcosa che non potevamo cambiare su quella macchina. Abbiamo cambiato le cose sulla macchina dell’anno prossimo e possiamo già vedere dei guadagni significativi in galleria del vento. Quindi siamo molto fiduciosi. Anche se non diremo che andremo là fuori e batteremo Mercedes e Red Bull – quei team hanno quasi il doppio delle persone di noi – ma siamo fiduciosi che torneremo regolarmente in Q3 e lotteremo ancora per il podio“.

5 gennaio 2015 – Il responsabile delle operazioni di pista della Lotus, Alan Permane, ha individuato nella perdita di figure chiave dell’organigramma tecnico una delle ragioni della pessima stagione disputata da Enstone nel 2014.In effetti, a fine 2013 furono …

Leggi articolo completo...