3 gennaio 2015 – Il vice team principal della Williams, la figlia del fondatore sir Frank, Claire, è convinta che Valtteri Bottas sia totalmente concentrato sulla squadra tanto da essere pronto anche a rifiutare l’offerta di un top team.Nel 2014 il pilota finlandese ha indubbiamente disputato una grande stagione, culminata nei sei podi conquistati al volante della FW36 spinta dalla power unit Mercedes. Prestazioni che sono state propiziate da un pacchetto molto valido a livello tecnico, che in generale ha permesso alla compagine di Grove di ritrovare la zona alta dello schieramento e della classifica iridata. Il contratto di Bottas con la scuderia britannica scadrà alla fine di quest’anno e di recente si è parlato spesso di un suo accostamento ad un top team in vista del 2016. A confermarlo anche il responsabile Motorsport di Meredes-Benz, Toto Wolff, che fra l’altro cura gli interessi del venticinquenne finnico, il quale l’ha indicato fra i potenziali successori di Hamilton se il campione del Mondo in carica non dovesse rinnovare al termine della stagione che inizierà il prossimo mese di marzo a Melbourne. Tuttavia, la figlia di Sir Frank è convinta che Bottas non sarà costretto a cercare delle alternative se la Williams continuerà ad essere competitiva ad alti livelli.Sono convinta che molte persone stiano cercando Valtteri. Perché non dovrebbero farlo?” – ha dichiarato Claire Williams ad Autosport“In questo momento è una delle stelle più luminose del paddock. Ma Valtteri ha iniziato la sua carriera con la Williams e quando si parla con lui si capisce che è impegnato al 100% con la Williams. Siamo impegnati con lui su questo percorso volto al futuro della nostra squadra e siamo concentrati per farlo insieme. Per quanto mi riguarda la lealtà è un aspetto importante e penso che lo sia anche per Valtteri. Naturalmente il nome della Ferrari può essere allettante, ma credo che si senta molto bene qui con noi e quindi penso che per uno come lui questa sia una condizione importante più di qualsiasi altra cosa. E per quale motivo dovrebbe lasciare la squadra se continua a disporre una vettura competitiva? Conosce i nostri piani per il futuro ed è consapevole dei successi che potrebbe conquistare al volante della Williams. Non siamo una squadra da quinto o sesto posto in campionato. Perché dovrebbe scegliere di andare in un altro team dal momento che siamo in grado di fornirgli una macchina con cui potrebbe arrivare a vincere?”.In ogni caso Claire Williams ha confermato di non essere sicura di poter trattenere Bottas se le relazioni fra il pilota e la squadra dovessero precipitare per qualsiasi ragione, ma spiegato che la convivenza fra il venticinquenne finlandese e l’esperto Felipe Massa ha funzionato perfettamente nel 2014 e ha contribuito a migliorare lo stato di forma della squadra. “Non si sa mai cosa ci può riservare il futuro” – ha concluso il vice team principal – “Ad esempio se Vallteri dovesse ritrovarsi ad essere estremamente demotivato perché non siamo stati in grado di fornirgli quello che gli avevamo promesso, noi non avremmo comunque il desiderio di smettere con lui. In F1 non si può mai sapere cosa potrebbe succedere, ma in questo momento Valtteri ha un contratto con noi ed entrambi siamo impegnati a lavorare insieme. Siamo molto fortunati ad avere questa formazione di piloti. Potrei dire che disponiamo di una delle migliori coppie sullo schieramento. Entrambi lavorano molto duramente per il team. Sono due piloti il cui ego non prevale su quelle che sono le necessità della squadra e questo è molto importante per una realtà come la nostra. Sono completamente impegnati a fare la loro parte per aiutare il team a migliorare. Hanno davvero contribuito ad avviare questo cambiamento“.

3 gennaio 2015 – Il vice team principal della Williams, la figlia del fondatore sir Frank, Claire, è convinta che Valtteri Bottas sia totalmente concentrato sulla squadra tanto da essere pronto anche a rifiutare l’offerta di un top team.Nel …

Leggi articolo completo...