29 dicembre 2014 – La Ferrari affronterà il 2015 con una coppia piloti uscita quest’anno sconfitta dal confronto con i propri compagni di squadra: per Alex Zanardi, sarà questo uno degli elementi di interesse del Mondiale 2015, il primo di Sebastian Vettel con il Cavallino.Se il campionato 2014 ha detto indiscutibilmente Mercedes e Lewis Hamilton, il 2015 rischia seriamente di riproporre lo stesso binomio al vertice. Intervistato da Leo Turrini, il 48enne bolognese, che dal canto suo punta a riconfermarsi Iron Man tra un Mondiale di handbike e l’idea di disputare una gara di durata (“Mi interessa l’idea di disputare almeno un prova a livello di endurance, una mille chilometri o giù di lì, mi farebbe piacere confrontarmi con lo stesso mezzo con un paio di colleghi, perchè no?”) non rimarrebbe certo sorpreso da un eventuale conferma di Lewis Hamilton, che ritiene il miglior pilota del lotto: “Secondo me Hamilton, al netto di eventuali alzate di ingegno, è il migliore tra quanti guidano una monoposto nel nostro presente. Forse l’unico che si avvicina a lui, in termini assoluti, è Alonso. Ma credo che Lewis stia un gradino sopra”.Non sale quindi nemmeno sul secondo gradino del podio il nuovo acquisto di Maranello Sebastian Vettel, che scivola alle spalle anche di Fernando Alonso, impegnato nel 2015 nella nuova avventura Honda: “Penso che Vettel sia un ottimo pilota, forse non al livello di Hamilton o di Alonso, però stiamo parlando di un driver decisamente molto competitivo, che di sicuro arriva a Maranello con lo spirito giusto”.Nel 2015, a condizionare le prestazioni del tedesco, così come quelle di Raikkonen, potrebbe mettercisi pure la monoposto, non certo nata sotto la migliore stella a sentire Marchionne. E considerando che nel 2014 le prestazioni delle loro rispettive vetture sono state chiamate in causa come ragione prima delle loro difficoltà rispetto alle performance di Ricciardo e Alonso, per Zanardi sarà importante valutare come il tedesco e Kimi sapranno con quanto nascerà dal progetto 666: “A parte la vettura, che ovviamente rimane fondamentale, sarà interessante vedere come Vettel e Raikkonen nel 2015 reagiranno alle ultime esperienze. Mi spiego. Nel 2014 Seb è stato messo sotto da Ricciardo e su questo non si discute. Allo stesso modo Kimi ha perso nettamente il confronto con Fernando e nemmeno questo si discute. Come si adatterà la coppia ferrarista a una macchina che ci viene detto non essere al top? Sarà molto interessante verificare il loro rendimento”.

29 dicembre 2014 – La Ferrari affronterà il 2015 con una coppia piloti uscita quest’anno sconfitta dal confronto con i propri compagni di squadra: per Alex Zanardi, sarà questo uno degli elementi di interesse del Mondiale 2015, il primo di

Leggi articolo completo...