25 dicembre 2014 – La Federazione Internazionale dell’Automobile ha confermato mercoledì che Lewis Hamilton, neo-campione del Mondo di Formula 1, correrà nel 2015 con il suo numero 44, rinunciando al numero 1 che spetta di diritto a chi vince il titolo.Per la prima volta in Formula 1 – cosa che poteva accadere peraltro solamente quest’anno, vista l’introduzione dei numeri fissi per ogni pilota – il campione del Mondo decide spontaneamente di non portare sulla macchina il numero 1, quello che spetta al vincitore del campionato.Sulla falsariga di quello che avviene ormai con regolarità nel Motomondiale -#con Valentino Rossi sempre vestito del suo numero 46 anche dopo aver vinto ripetuti titoli iridati – la moda viene esportata anche in Formula 1 da Lewis Hamilton, che potrebbe essere solo il primo dei tanti campioni che in futuro decideranno di privarsi del numero storicamente più ambito per mantenere quello personale.Lo scorso anno Sebastian Vettel fece la scelta opposta, scegliendo di continuare a portare sulla sua Red Bull il numero 1 che aveva onorato nelle due passate stagioni, prenotando però il 5 che lo accompagnerà nel suo primo anno in rosso.“44 è il mio numero” – aveva dichiarato Hamilton subito dopo la conquista del titolo iridato – “Ho vinto il mio primo campionato di kart con il 44 perciò ho chiesto al team se fosse possibile tenerlo anche per il prossimo anno“. Lewis – che il 44 lo porta anche tatuato dietro il suo orecchio destro – è stato imitato nella scelta anche da José Maria Lopez, fresco campione nel WTCC. L’argentino iridato nel mondiale Turismo infatti, ha deciso di mantenere anche per il prossimo anno il suo fortunato numero 37.Nella storia della Formula 1 comunque, non avere al via una macchina con il numero 1 non è una novità assoluta, è accaduto in tutto altre tre volte. Per due anni consecutivi, nel 1993 e 1994, nessuno portò il simbolo del primato, nel primo caso perché dopo la trionfale stagione 1992 Nigel Mansell si prese un anno sabbatico andando a correre in america, e costringendo la Williams a correre con un numero due – Alain Prost, e un numero “zero”, Damon Hill. Fatto che si ripeté l’anno seguente, quando Prost – vinto il mondiale a mani basse – si ritirò lasciando ancora una volta il team con il numero “0″ – sempre a Hill – e il 2, passato quell’anno per le mani di Senna, Coulthard (a seguito della tragedia di Imola) e Mansell, presente in tre gare nel corso della stagione.Precedentemente invece in quasi tutte le stagioni di Formula 1 ha partecipato almeno un numero 1, sebbene non sempre questo fosse il campione del mondo. Nel 1974 ad esempio lo vestì Ronnie Peterson che sostituì il campione in carica Stewart ritiratosi a fine 1973, o nel 1971 Emerson Fittipaldi al posto del compianto Jochen Rindt. Di seguito tutti i numeri 1 dei 65 anni di storia della Formula 1. Nel 1951 infine, l’unica altra stagione fin qui oltre alle due sopra citate (1993, 1994), nessuno utilizzò il numero 1 nelle 7 gare in calendario, neppure l’iridato Nino Farina che pur partecipò a quel mondiale.Per saperne di più:
Quando il Circus dava i numeri invece di farli#di Luca FerrariLista dei numeri 1 in Formula 1 per anno.
1950 FANGIO Juan Manuel
1951 -
1952 WHITEHEAD Graham
1953 ASCARI Alberto, MACKLIN Lance
1954 HANKS Sam, GONZALEZ Jose-Froilan, FANGIO Juan Manuel
1955 BRYAN Jimmy
1956 SWEIKERT Bob, FANGIO Juan Manuel
1957 BRYAN Jimmy, FANGIO Juan Manuel
1958 MOSS Stirling, COLLINS Peter, BRYAN Jimmy
1959 BETTENHAUSEN Tony, BEHRA Jean, WARD Rodger, BRABHAM Jack
1960 HILL Phil, WARD Rodger, BRABHAM Jack
1961 HILL Phil, BRABHAM Jack
1962 MAIRESSE Willy, CLARK Jim, HILL Graham, HILL Phil
1963 CLARK Jim, HILL Graham, HILL Phil
1964 PILETTE André, CLARK Jim, HILL Graham
1965 SURTEES John, BRABHAM Jack, CLARK Jim
1966 AMON Chris
1967 SCARFIOTTI Ludovico, BELTOISE Jean-Pierre, AMON Chris, BRABHAM Jack
1968 HULME Denny, BELTOISE Jean-Pierre, HILL Graham
1969 HILL Graham
1970 RODRIGUEZ Pedro, STEWART Jackie, HILL Graham
1971 FITTIPALDI Emerson
1972 STEWART Jackie, FITTIPALDI Emerson, HILL Graham
1973 FITTIPALDI Emerson
1974 PETERSON Ronnie
1975 FITTIPALDI Emerson
1976 LAUDA Niki
1977 HUNT James
1978 LAUDA Niki
1979 ANDRETTI Mario
1980 SCHECKTER Jody
1981 JONES Alan
1982 PIQUET Nelson
1983 ROSBERG Keke
1984 PIQUET Nelson
1985 WATSON John, LAUDA Niki
1986 PROST Alain
1987 PROST Alain
1988 PIQUET Nelson
1989 SENNA Ayrton
1990 PROST Alain
1991 SENNA Ayrton
1992 SENNA Ayrton
1993 -
1994 -
1995 SCHUMACHER Michael
1996 SCHUMACHER Michael
1997 HILL Damon
1998 VILLENEUVE Jacques
1999 HAKKINEN Mika
2000 HAKKINEN Mika
2001 SCHUMACHER Michael
2002 SCHUMACHER Michael
2003 SCHUMACHER Michael
2004 SCHUMACHER Michael
2005 SCHUMACHER Michael
2006 ALONSO Fernando
2007 ALONSO Fernando
2008 RAIKKONEN Kimi
2009 HAMILTON Lewis
2010 BUTTON Jenson
2011 VETTEL Sebastian
2012 VETTEL Sebastian
2013 VETTEL Sebastian
2014 VETTEL Sebastian
2015 -



25 dicembre 2014 – La Federazione Internazionale dell’Automobile ha confermato mercoledì che Lewis Hamilton, neo-campione del Mondo di Formula 1, correrà nel 2015 con il suo numero 44, rinunciando al numero 1 che spetta di diritto a chi vince il

Leggi articolo completo...