24 dicembre 2014 – Ron Dennis è convinto che al motore Honda manchi solo l’affidabilità e per dimostrare lo sforzo profuso dalla Casa giapponese per il ritorno in F1 ha offerto una descrizione della sede di Sakura. Alonso aveva indicato in podi e magari qualche vittoria l’obiettivo stagionale, predicando realismo, mentre Arai#mira altissimo: “Il nuovo pacchetto regolamentare# molto, molto complesso. Ad Abu Dhabi abbiamo fatto un test e abbiamo raccolto molti dati, lavorando già come un unico team, Mclaren Honda. Ho grande fiducia che vinceremo l’anno prossimo a Melbourne e inizieremo una nuova era”. “La sfida per il nostro partner Honda è di centrare le scadenze e trovare l’affidabilità“, le parole del 67enne britannico citato da Espn. “La prestazione è piuttosto impressionante ma ovviamente non posso parlarne”. Ampio spazio quello riservato “È difficile descrivere quanto impressionanti siano le strutture del dipartimento Ricerca e Sviuppo della Honda a Sakura. Il modo migliore per descrivere l’impegno non è descrivere le strutture che ci sono adesso, ma quello che c’era prima: Sakura è a circa un’ora di treno ad alta velocità da Tokyo, e si è andati a costruire su un terreno vergine, quindi la fabbrica è magnifica ma ha richiesto ad alcune delle figure di vertice di trasferirsi lì con le loro famiglie. E questa non è una decisione facile da prendere per una società o per dei tecnici. Ma vedi che è stato fatto, vedi le strutture e vedi l’impegno e la concentrazione che ha questo gruppo di ingegneri. Per esempio, hanno un remote garage davvero impressionante. L’abbiamo anche noi in McLaren, è dove il tuo staff tecnico e di back-up si raduna, guarda e partecipa a tutti gli aspetti della gara ovunque si stia svolgendo, ma ovviamente con il Giappone gli orari cambiano in modo significativo per la maggior parte delle gare. Quindi, accanto al centro di controllo, hanno degli spazi dove possono dormire 50 persone e un ristorante riservato nello specifico a loro, così che possano stare lì ed essere in forma quando si disputano le gare. Questo tipo di dettagli e dedizione è molto più significativa della direzione in cui andremo del fatto che dispongono di 30 dei più moderni e grandi banchi prova motore”.

24 dicembre 2014 – Ron Dennis è convinto che al motore Honda manchi solo l’affidabilità e per dimostrare lo sforzo profuso dalla Casa giapponese per il ritorno in F1 ha offerto una descrizione della sede di Sakura. Alonso aveva indicato …

Leggi articolo completo...