[L'intervista] 16 dicembre 2014 – I commento di Leo Turrini all’annuncio che alla Ferrari, dopo i fratelli Rodriguez, ritorna un conduttore messicano. Nel ruolo di terzo pilota. E’ Esteban Gutierrez che affiancherà Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen dal 2015.#Leo Turrini, tutti ci saremmo aspettati che il terzo pilota sarebbe arrivato dalla Ferrari Driver Academy, se non altro per legittimare il “vivaio” e per sottolineare il nuovo corso Marchionne – Arrivabene. Invece ancora un altro straniero…
“Ma dico io, un italiano mai? C’è un ragazzo, giusto per ricordarlo a qualcuno, che si chiama Davide Rigon… Boh! Niente da fare. Mi concedi una congettura? Esteban si dice sia collegato a Carlos Slim, uno degli imprenditori più “liquidi” al mondo, già sponsor di Sergio Perez. Questa situazione potrebbe essere indicativa di possibili futuri sponsor di Maranello. Oserei definirla la “geniale operazione Gutierrez” che nulla avrà di romantico, bensì uno scopo ben preciso. Ma questo lo scopriremo solo vivendo, come cantava Battisti…”Noi italiani siamo veramente sfortunati con la Formula 1. Fischella e Trulli sono stati gli ultimi. Valsecchi campione del mondo GP2 è riuscito appena a fare la riserva in Lotus…
“Mi dispiace che nemmeno in questa circostanza la Ferrari abbia voluto cogliere l’occasione per valorizzare un ragazzo italiano. Anche perchè di piloti azzurri in Formula 1 non se ne vedono proprio da un pezzo. Nel “giro” di Maranello, oltre a Rigon, ci sarebbe Raffaele Marciello – anche se svizzero – che avrebbe potuto ricoprire benissimo il ruolo del “terzo” in squadra. Non dimentichiamo che aveva provato la F14 T nei test di Abu Dhabi al posto di Alonso, con un risultato di tutto rispetto. Su Gutierrez non ho nulla da dire, se non che ha guidato una Sauber di rara modestia. Con tutto il rispetto per il messicano, penso che avrebbe fatto piacere a tutti noi se la Ferrari avesse preferito un giovane di casa nostra, sebbene anche la gestione Montezemolo-Domenicali mai aveva ingaggiato un italiano, per quanto esistesse l’Academy. Anche lo sfortunato Jules Bianchi – che è francese – è andato a finire alla Marussia. I romantici come noi due dovranno soffrire ancora caro Antonio…”Con l’arrivo di Gutierrez un altro tassello è stato sistemato nel mosaico del nuovo assetto di Maranello. Invece pare debba concludersi ancora qualche sistemazione sul fronte di altre figure de team…
“Dobbiamo solo attendere cosa ci dirà il nuovo presidente nella conferenza con partecipazione “a numero chiuso” (come sottolinea Renato Bisignani, responsabile della comunicazione Ferrari, ndr), di lunedi 22 dicembre a Fiorano. Sarà la prima volta in cui Sergio Marchionne si confronterà con i giornalisti di un mondo a lui estraneo fino a pochi mesi fa, quello delle corse. Sono assai interessato ad ascoltarlo perchè sarà una cosa molto diversa dall’ascoltare l’amministratore delegato di Fca. Sarà importante conoscere la sua opinione sulle tecnicalità della Formula 1 e con questo intendo le modalità con cui è governato il campionato, sulle scelte operate da Bernie Ecclestone, sulla condizione delle regole tecniche emanate dalla Federazione, sul tanto discusso congelamento dei motori. Marchionne è un uomo completamente nuovo per tutti noi osservatori dei Gran Premi e per tutta la Formula 1. Sono veramente curioso di conoscere la sua vision!”.

[L'intervista] 16 dicembre 2014 – I commento di Leo Turrini all’annuncio che alla Ferrari, dopo i fratelli Rodriguez, ritorna un conduttore messicano. Nel ruolo di terzo pilota. E’ Esteban Gutierrez che affiancherà Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen dal 2015.#Leo

Leggi articolo completo...