15 dicembre 2014 – L’Aprilia Racing nel corso dell’estate ha maturato la decisione di anticipare il debutto in MotoGP #già nel 2015, per cercare di essere pronti nella stagione successiva quando il cambio dei regolamenti provocherà una piccola rivoluzione tecnica.Al contrario della Suzuki Racing MotoGP che ha utilizzato tutta la stagione 2014 pere fare i test in preparazione del ritorno in gara, l’Aprilia ha deciso di correre da subito e sviluppare la moto in gara, con un confronto diretto e continuo con la concorrenza. Una moto “laboratorio” che solo nella seconda parte della stagione, diventerà il progetto definitivo per il 2016.Il Direttore Tecnico Aprilia, l’ingegnere Romano Albesiano, in una intervista pubblicata oggi dalla Gazzetta dello Sport ha fatto il punto sulla moto e sui piloti confermando che è meglio correre invece di fare solo dei test, per far crescere e sviluppare l’enorme potenziale della moto di Noale spinta dal motore a quattro cilindri con valvole pneumatiche.
Il Responsabile dell’Aprilia ha dichiarato: “La moto è nata bene e non ha presentato alcun problema di base. Reagisce bene alle regolazioni e ai vari setting. Naturalmente è tutta da sviluppare, ma già a Valencia ha mostrato un grandissimo potenziale di crescita. A Jerez abbiamo avuto ottimi riscontri anche dal nuovo motore con valvole pneumatiche, abbiamo tanta potenza e ora dobbiamo migliorare la gestione”.Riguardo ai piloti ha precisato: “Alvaro Bautista conosce bene le gomme Bridgestone e sta già andando forte, Marco Melandri invece dopo quattro stagioni in Superbike deve recuperare gli automatismi con freni e pneumatici.#A Jerez, nella seconda uscita, Melandri ha ridotto il divario da Bautista. Marco sarà a pieno regime per il 29 marzo in Qatar, ma già sta fornendo preziose indicazioni ai tecnici”.L’Aprilia debutterà nel mondiale MotoGP 2015 con questo primo prototipo derivato dalla RSV4 che ha dominato nel WSBK, mentre la versione definitiva per il 2016 arriverà solo dopo la prima parte della stagione: Sarà una quattro cilindri a V stretta, come da tradizione vincente di Aprilia, ottimizzata in ogni componente per combattere ad armi pari con i prototipi della concorrenza”.Sarà importante per Albesiano confrontarsi subito in gara: “Il 2015 doveva essere una stagione di soli test ma abbiamo deciso di anticipare i tempi per lavorare come un ‘laboratorio’ in gara. Sarà una straordinaria esperienza per mettere a punto le soluzioni meccaniche ed elettroniche che andranno sul progetto 2016. Siamo convinti che solo il confronto in pista può darci l’esatta misura del nostro valore e dei nostri progressi”.Probabilmente ci sarà spazio anche per altri test di sviluppo e anche l’esperienza di un pilota della caratura di Max Biaggi potrà tornare utile insieme ai test Michael Laverty e Alex Hofmann: “Abbiamo#tester diversi per compiti diversi. C’è la RS-GP 2015 da far crescere per competere nel Mondiale e il prototipo MotoGP 2016 che l’anno prossimo dovrà scendere in pista.#Max non ha mai smesso di essere in forma ed è un pilota nato per vincere. Ne stiamo parlando”

15 dicembre 2014 – L’Aprilia Racing nel corso dell’estate ha maturato la decisione di anticipare il debutto in MotoGP #già nel 2015, per cercare di essere pronti nella stagione successiva quando il cambio dei regolamenti provocherà una piccola rivoluzione tecnica

Leggi articolo completo...